Sono convinto di essere una persona debole e cagionevole: il mio corpo è sicuramente soggetto a svariate malattie, ne riconosco i sintomi, ne avverto le conseguenze e non credo ai medici né agli esami che invece mi dicono che sono sano!


Di cosa si tratta

È la preoccupazione legata alla paura di avere una grave malattia, basata sull’interpretazione di alcuni sintomi fisici, che persiste nonostante le rassicurazioni mediche.

A calmare la paura della malattia in caso di soggetto ipocondriaco non sono sufficienti neanche i ripetuti e negativi esami diagnostici, nemmeno dei più approfonditi e specifici.

Come riconoscere i sintomi

Il soggetto ipocondriaco ha la convinzione che qualsiasi presunto sintomo avvertito o una qualsiasi visita medica di routine possa essere segno o rivelare una qualche patologia. Convinto di essere una persona debole e cagionevole, nessuna diagnosi medica sarà in grado di convincerlo del contrario.

Come intervenire

La cura dell’ipocondria può risultare difficoltosa in quanto il soggetto difficilmente ammetterà che le sue malattie sono solo di tipo psicologico, ma nonostante queste premesse possiamo affermare che la terapia cognitivo comportamentale è la più efficace: si tratta di una terapia in cui il paziente, insieme al suo terapeuta, scopre nuove modalità di pensiero e di comportamento funzionali all’interruzione dei circoli viziosi dell’ipocondria.